Tempi e Spazi
Laboratorio
sugli SPAZI


sei in Tempi e Spazi  Spazi  Hammam  Luoghi del benessere femminile

La favola continua


Mentre aspetti che il sapone ti prepari puoi distenderti abbandonandoti alla seducente umidità oppure chiacchierare con le altre donne. La nudità fra donne ci riporta anche alla semplicità di essere se stesse, di accettarci come siamo senza giudicarci e anche in questo le donne arabe ci insegnano molto, con i loro corpi imperfetti secondi i nostri canoni ma di una sensualità invidiabile! Dopo una mezz'ora almeno riprendi l'acqua, calda, e ti sciacqui bene: ora sei pronta per il peeling. Le prime volte puoi fartelo fare da una donna esperta dell'hammam, così la tua pelle e le tue mani potranno imparare i gesti, il tocco giusto per questa pratica sacra. Poi ti prenderai il guanto tradizionale di tessuto e te lo farai da sola coltivando così sempre più l'arte di prenderti cura di te. Il passo successivo è ancora più importante: quando avrai conosciuto questo nuovo tipo di piacere ti verrà voglia di offrirlo ad un'altra e questo è ciò che vedi nell'hammam. Uno scambio di tocchi, di gesti, di attenzioni, senza malizia a volte, con malizia altre.

I bambini arabi seguono le loro mamme da subito: quaranta giorni dopo il parto si festeggia nell'hammam la fine del puerperio e le donne faranno alla puerpera uno speciale massaggio di chiusura. Per le donne arabe l'hammam è il luogo privilegiato della socialità, vi trascorrono intere giornate a festeggiare, chiacchierare e mangiare. Qui, con danze e cibi particolari, si celebrano i riti di passaggio delle vite delle donne: il primo flusso mestruale, il matrimonio, la gravidanza, il puerperio, i lutti... E' così che i piccoli bambini imparano da subito a prendersi cura di sé e, per il sano bisogno di imitare, a prendersi cura degli altri. Il mio bambino è felice quando lo porto perché può lavarmi per davvero i capelli e giocare liberamente con l'acqua come in un alloggio di città non potrà mai fare...

 Quando avrai portato via dal tuo corpo tutta la pelle morta che non ti serve più e non permette alla nuova di rigenerarsi, allora sarà già passato un sacco di tempo e non te ne sarai neanche accorta... e siamo solo all'inizio! Dopo il peeling potrai continuare a prenderti cura di te con un'infinità di straordinarie cose utilizzando prodotti originari dei paesi arabi. Puoi spalmare sul corpo intero l'argilla o l'henné, puoi occupati di piedi o mani, lavarti i capelli e curarli con argilla o henné o olio, ... sentire di cosa ha bisogno il tuo corpo: magari di stare, semplicemente di stare. Il bagno non può concludersi se non sei stata almeno un po', anche per le pratiche di cura se lo vuoi, nel calidari, la seconda stanza, la più calda. Quindi si fa il percorso inverso ripassando nel tepidarium e, prima di uscire, bagnandosi con acqua fredda per tonificare. Ti aspetta quella che è stata la prima stanza, dove ti sei spogliata: il frigidari. Lì accolgono le tue membra una sorta di grandi divani con tappeti e cuscini dove è d'obbligo prendersi ancora un po' di tempo e gustare il tè marocchino tradizionale e magari qualche sfiziosità culinaria come il cous cous... e il tempo passa mentre ti gusti sempre di più l'intenso e indimenticabile sapore del presente.