Tempi e Spazi
Laboratorio
sugli SPAZI


sei in Tempi e Spazi  Spazi  Contributi sull’abitare e sull'architettura della città possibile

Contributi sull’abitare e sull'architettura della città possibile

L’idea di questa scheda a più mani mi è venuta ascoltando alcuni contributi presentati agli incontri annuali curati dalla Libera Università di donne e uomini “Ipazia”, dall’Associazione Rosa Luxemburg e dal Giardino dei Ciliegi di Firenze sui temi dell’abitare. L’ho rimuginata a lungo per il timore di mettere insieme materiali sulla città e sull’architettura che solo io (forse e chissà per quali motivi) sento intimamente correlati fra loro.

Un’associazione nomade fra spazi, pratiche e culture nella morsa del tempo è la relazione curata da Clotilde Barbarulli, Anna Biffoli, Sandra Cammelli, Silvia Porto del Giardino dei Ciliegi, presentata in questo ciclo di incontri. Ho scelto di partire da questa narrazione perché mette in luce un approccio ai temi dell’abitare che rimane ancora estraneo ai modi di progettare e di trasformare le città.

Strade: spazi, storie, intrecci nel Mediterraneo è la relazione introduttiva curata da Ubaldo Ceccoli per questo IV° Ciclo di incontri sulla Città reale/città possibile che si è svolto a Firenze lo scorso novembre 2008.

Interdisciplinarità nella ricerca e bisogno di un nuovo umanesimo, il contributo proposto da Antonio Laurìa, è un saggio pubblicato di recente in Ricerca Tecnologia Architettura. Un diario a più voci, M.C. Torricelli, A. Laurìa (a cura di), a cui sono state apportate per questa circostanza alcune modifiche.

L’idea di pubblicarli insieme non è per mettere a confronto saperi, culture, esperienze e approcci diversi, ma piuttosto per metterli in relazione fra loro, cercando connessioni e possibili alleanze fra chi progetta e chi, con i propri modi di abitare, partecipa a fare la città; bella, accogliente e solidale anche nei suoi spazi, senza cancellarne la memoria e senza escludere nessuno.

A cura di

Fanny Di Cara

Dicembre 2008

Contributi sull’abitare e sull’architettura della città possibile
Un’associazione nomade fra spazi, pratiche e culture nella morsa del tempo
a cura di Clotilde Barbarulli, Anna Biffoli, Sandra Cammelli, Silvia Porto (Giardino dei Ciliegi)
Strade: spazi, storie, intrecci nel Mediterraneo
a cura di Ubaldo Ceccoli
Interdisciplinarità nella ricerca e bisogno di un nuovo umanesimo
a cura di Antonio Laurìa
Particolare del panello